ASUS WS X299, scheda madre proiettata al futuro con due porte 10GbE

Asus ha aggiornato una versione delle tre schede madri della serie WS X299 aggiungendo alla dotazione due porte Ethernet a 10 Gigabit. La scheda madre in questione, e in questo caso particolare parliamo del modello Sage, aveva fatto il suo debutto qualche mese fa come una delle tre proposte di fascia alta delle schede Asus compatibili con il chipset X299, e sul finire della scorsa settimana è stato annunciato questo interessante refresh.

La versione revisionata della WS X299 Sage offre un sottosistema di alimentazione modificato che offre lo stesso schema digitale a otto fasi del modello precedente ma con un sistema di dissipazione migliorato, per raffreddare il controller Ethernet Intel X550-AT2 che ci conduce direttamente alla caratteristica più importante di questo nuovo modello.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 879 euro oppure da ePrice a 993 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

SafeSpec, l’architettura CPU immune a Spectre e Meltdown | Ricerca

Spectre e Meltdown hanno generato molti grattacapi nell'ambiente informatico, e nonostante le molteplici patch ad ogni livello - dal BIOS del computer al browser web - il problema non è ancora stato definitivamente debellato. Un gruppo di ricercatori accademici ha progettato un'architettura hardware che potrebbe risolvere del tutto il rischio di sicurezza derivante dall'esecuzione speculativa, almeno dal punto di vista dell'elaborazione dei dati. La ricerca è stata pubblicata su ArXiv e ha titolo "SafeSpec: Banishing the Spectre of a Meltdown with Leakage-Free Speculation".

Spectre e Meltdown sono conseguenze di un'implementazione non sicura dell'esecuzione speculativa. In parole povere, un processore tenta di prevedere le prossime istruzioni di un ciclo e le esegue in anticipo. Se la previsione risulta corretta, il lavoro è già fatto e quindi si risparmia tempo; in caso contrario, poco male, i dati vengono scaricati e si procede normalmente. Il problema è che le istruzioni eseguite in modo predittivo non hanno limitazioni di privilegi.

L'approccio di SafeSpec è di creare aree apposite e isolate nel processore in cui caricare i dati generati dalle istruzioni speculative. Queste aree sono temporanee ("strutture ombra", vengono chiamate) e non sono accessibili dalle istruzioni "ufficiali", evitando così la possibile fuga di dati. Il principale vantaggio di questa soluzione è che è universale: renderebbe il processore immune a Meltdown e a tutte le varianti di Spectre note finora - e probabilmente a quelle che dovessero emergere un futuro.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel Core i7 8086K ecco la variante delidded con clock 5,3 GHz a 859,99$

Intel Core i7 8086K è un processore destinato agli utenti più esigenti, come coloro che praticano l'overclocking; a tale target di utenti il sito americano Silicon Lottery indirizza alcune versioni delidded della nuova CPU. Si tratta del processore annunciato da Intel nel corso dell'ultimo Computex di Taipei e pensato per celebrare i 40 anni della prima CPU x86. Un prodotto già di suo molto potente, che acquista con il processo di delidding qualche MHz in più.

La più recente CPU Intel offre infatti un base clock di 4,00 GHz e una frequenza di boost clock standard di 5,00 GHz su un solo core. La versione delidded più economica tra quelle proposte da Silicon Lottery, pur mantenendo la stessa velocità di boost clock della versione standard, assicura, secondo quanto dichiarato dal negozio, la possibilità di portare a 5,00 GHz tutti e 6 i core della CPU.

Queste le indicazioni di Silicon Lottery riguardo le CPU a listino:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE