Altro che WannaCry: in Corea colpo ransomware da $ 1Mln

WannaCry ha avuto un risalto mediatico enorme, perché ha colpito un po' tutto il mondo e perché ha avuto risvolti geopolitici quasi da film di spionaggio; ma non ha fatto questi gran soldi. Il tracker che segue la scia dei BitCoin ci dice che, ad oggi, il totale mondiale si è fermato a poco più di 51 BTC, o 130.000 dollari. Intendiamoci, sono soldi, ma in Corea del Sud una singola società ha pagato un conto ben più salato - circa otto volte tanto.

Si tratta di circa un milione di dollari. La società in questione si chiama Nayana, e si occupa di web hosting. Un hacker è riuscito a penetrare i suoi server Linux e, una volta preso il controllo, ha criptato tutti i file (leggasi i siti Web dei clienti). L'attacco, secondo le ricerche di TrendMicro, è una variante di Erebus, un malware già notato qualche mese fa su Windows in grado di bypassare il Controllo account utente di Windows. A quanto pare i malintenzionati sono riusciti a creare una versione analoga funzionante su Linux, facilitati dallo stato di estrema obsolescenza dei software di Nayana. Per esempio, il kernel è in versione 2.6.24.2 (compilato nel 2008), Apache è in versione 1.3.36 e PHP è in versione 5.1.4; entrambi sono usciti nel 2006.

Purtroppo la diffusione repentina del Web e il continuo evolversi delle tecnologie che lo governano non permettono di rimanere mai indietro, e certe volte qualcuno deve pagare un conto bello salato affinché tutti se ne ricordino. Nella sfortuna, se non altro, Nayana è riuscita a negoziare un prezzo "di favore": gli hacker volevano inizialmente l'equivalente di 1,6 milioni di dollari.


Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, compralo al miglior prezzo da Amazon Marketplace a 494 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Gigabyte mostra la prima scheda madre per CPU AMD EPYC

A distanza di poche ore dal lancio ufficiale da parte di AMD, Gigabyte è tra le prime aziende a svelare una scheda madre compatibile o, meglio, creata appositamente per i nuovi processori server AMD EPYC. La scheda, nome in codice MZ30-AR0, è un prodotto che come le CPU EPYC si colloca nel segmento server/workstation, fornendo una soluzione single-socket che trova compatibilità con le CPU EPYC serie 7000.

Il formato è quello E-ATX, opzione inevitabile viste alcune caratteristiche della scheda: tra queste i 16 slot di memoria RDIMM/LRDIMM/NVDIMM DDR4 Octa-Channel, e il reparto di espansione PCI con ben 7 slot (4 PCI-E 16X).

Viste le specifiche dei chip EPYC, la scheda non necessita di chipset, riuscendo a gestire una connettività comunque impressionante: oltre ai PCI-E sopracitati, troviamo infatti 4 slimSAS 12Gbps, 6 SATA 3 e slot M.2 32 Gbps. Due porte LAN da 10Gbps invece sono gestite da un controller esterno Broadcom BCM57810S.


Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, compralo al miglior prezzo da Amazon Marketplace a 494 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Acer Swift 3 con Kaby Lake scontato del 20% per gli studenti

Acer anticipa gli sconti per gli studenti e annuncia una promozione interessante per il mercato italiano, il suo Swift 3 con l'ultima piattaforma hardware Intel Kaby Lake può essere acquistato fino al 30 giugno con il 20% di sconto. Si tratta di un'iniziativa destinata ai soli studenti degli atenei italiani, Acer punta infatti sempre più decisa sul settore educazione e taglia per l'occasione i costi dell'ultimo arrivato di fascia media.

Si possono quindi acquistare immediatamente tre varianti di Swift 3 SF314-51, per la precisione si parla dei modelli:

  • NX.GKBET.020 - Intel Core i3-7100U a 2,4 GHz, 8GB RAM DDR4 e 128GB SSD (listino 699€)
  • NX.GKBET.007 - Intel Core i5-7200U a 2,5 GHz, 8GB RAM DDR4 e 256GB SSD (listino 899€)
  • NX.GKBET.008 - Intel Core i7-7500U a 2,7 GHz, 8GB RAM DDR4 e 256GB SSD (listino 999€)


Modularità è la vostra meta? LG G5 è in offerta oggi su a 284 euro oppure da Amazon a 459 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE